• Alliance Food Consultants

Claims ambientali: bozza di linee guida dell'autorità britannica




L’Autorità Britannica per la Concorrenza e il Mercato (Competition and Market Authority o CMA) ha pubblicato nelle scorse settimane un progetto di linee guida relativo ai green claims al fine di fornire alle imprese alcune indicazioni utili a poter definire il perimetro legale delle dichiarazioni ambientali.


La crescente attenzione dei consumatori verso la sostenibilità dei prodotti e dei servizi ha determinato una proliferazione di messaggi e dichiarzioni sulla sostenibilità e l’impatto ecologico, che sempre di più divengono indicatori in grado di influenzare le scelte dei consumatori.


A tal fine la CMA si è prefissata di chiarire i principi a cui tali asserzioni devono attenersi.

Il documento mira infatti ad aiutare le imprese a comprendere e rispettare gli obblighi esistenti ai sensi della legge sulla protezione dei consumatori vincolando gli operatori al rispetto di taluni principi nel caso in cui vantino determinate performance ambientali.


I principi a cui la guida vincola i claims ambientali sono i seguenti:


▪ le dichiarazioni devono essere veritiere e accurate;

▪ le affermazioni devono essere chiare e univoche;

▪ i claims non devono omettere o nascondere importanti informazioni rilevanti;

▪ eventuali comparazioni devono essere eque e significative;

▪ i claims devono considerare l'intero ciclo di vita del prodotto;

▪ le dichiarazioni devono basarsi su evidenze verificabili;


Le linee guida si riferiscono ad indicazioni (sia letterali o grafiche) relative all’impatto sull’ambiente in generale ovvero a quello su un elemento specifico (es. aria, acqua, suolo), nonché ai claims sulla sostenibilità, vale a dire le dichiarazioni volte a comunicare al consumatore e alla società civile l’implementazione di criteri di sviluppo sostenibile (evidenziando in tal senso azioni volte a mitigare il cambiamento climatico, a preservare la biodiversità, il benessere animale, l’equità all’interno della filiera, e in generale ad implementare gli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite).


La consultazione chiuderà nel mese di luglio e la versione definitiva delle linee guida dovrebbe essere pubblicata nel mese di settembre 2021.