• Alliance Food Consultants

Turchia: nuove linee guida su etichettatura degli alimenti



Il 04 maggio il Ministero dell'Agricoltura turco ha pubblicato una Guida per gli operatori del settore alimentare che fornisce ulteriori chiarimenti sulla corretta applicazione della normativa relativa all'etichettatura degli alimenti.



Di seguito i principali nodi interpretattivi chiariti dalle linee guida:


  • le informazioni in etichetta devono avere lo stesso stile e la stessa dimensione dei caratteri, allo scopo di evitare ogni informazione fuorviante per il consumatore sull’identità e gli ingredienti dell'alimento;


  • le indicazioni sull’ "assenza di aromi" non possono essere utilizzate in etichetta;


  • l'indicazione "senza lattosio" può essere utilizzata per prodotti con un massimo di 10 mg di lattosio in 100 g/100 ml di prodotto;


  • sono chiariti i limiti delle dichiarazioni facoltative sul glutine;


  • la dimensione della porzione di cibo (a seconda delle diverse categorie) è definita da una tabella allegata alla Guida;


  • nel caso in cui la quantità di vitamine e minerali degli alimenti venga riportata sull'etichetta, va indicato anche il rispettivo valore di riferimento in termini percentuali;


  • vengono chiarite le regole relative alla ripetizione facoltativa delle dichiarazioni in etichetta, consentendo ad esempio di ripetere sul fronte dell'etichetta il valore delle proteine e delle fibre.


  • per le indicazioni "grassi ridotti" o "meno grassi" si chiarisce il rapporto tra la quantità di grasso da ridurre rispetto al normale tenore di grasso del prodotto;


  • la dichiarazione "leggero" o "light" potrà essere aggiunta sull'etichetta laddove gli alimenti soddisfino gli stessi requisiti delle dichiarazioni "a contenuto ridotto";


  • vengono fornite ulteriori chiarimenti riguardo alla quantità netta degli alimenti confezionati.